Giorno 3 – C come Compagni

GIORNO 3 – C come COMPAGNI
martedì 01 dicembre
Quando ci sono io stanno più buoni

 

C come Compagni

Nei pomeriggi d’estate, e specialmente il sabato e la domenica, una delle cose più belle è trascorrere il tempo a giocare spensierati con gli amici. era così anche per Giovannino Bosco. Lui non era uno di quegli amici “che stanno con te solo se hanno da guadagnarci qualcosa: voleva davvero bene ai suoi amici. certo, non erano tutti dei santini: a volte litigavano, volavano brutte parole … anche botte forse. Un giorno Giovannino arrivò a casa con un taglio. Si era fatto male durante un gioco. Mamma Margherita gli chiese spiegazioni, lo ascoltò, si fece pensierosa e poi disse: non capisco perché tu vada con loro Giovannino se poi va a finire così. Giovannino guardò la mamma, sorrise, e disse: se vuoi mamma io non ci vado più, ma vedi, quando ci sono io i miei compagni stanno più buoni! Ed è vero: quando per loro si metterà anche a fare giochi di prestigio e l’equilibrista, concludeva sempre lasciandogli un buon pensiero che aveva sentito dal don o dalla mamma, e con qualche Ave Maria

E allora?! Allora, tu, sei un buon amico? Quando ci sei tu, i tuoi compagni sono migliori almeno un po’? oggi è il giorno giusto per pensare ad una persona o più a cui tieni, e affidarle a Maria.